Home / bio / Chi è?

Chi è?

 

“Ho studiato astrofisica e geofisica, sono stata docente di meccanica e di fisica quantica, sempre mossa dall’anelito alla libertà e volta all’unione tra l’alto e il basso, il piccolo e il grande, Uomo e Universo. Così ho attraversato i confini stabiliti dall’accademia, amato l’astrologia, cercato il significato delle cose, analizzato i fondamenti del “sapere” e verificato che sono categorie mentali… inventate. Non è stato facile. Studiando fisica trovavo molti indizi degli infiniti mondi intelligenti, ma l’interpretazione comune era teorica e non pratica, non legata alle sensazioni e alle emozioni. A un certo momento della mia vita ho capito che non potevo convincere nessuno, ma solo cercare dentro di me. I miei sogni sono stati una guida importante. Nel ’91 un sogno mi indicò l’apertura della “porta” tra l’universo, osservato con gli strumenti, e quelli sognati e dipinti da saggi e poeti. Ricordavo le mie vite passate ed ero capace di suscitare simili ricordi negli altri. Ero una sorta di “maestra”, ma sentivo che c’era ancora molto da scoprire… Un altro sogno mi indicò la “Via” da percorrere. E’ la VITA, la verità ignorata da chiese, accademie e… istituzioni, la FORZA intelligente con cui ogni corpo è in comunione naturale, la FORZA da amare che può usare chi infine s’interroga sulle Cause di questo mondo tragico. Siamo noi stessi, credenti in un “sapere” pieno d’inganni, tra cui la tanto celebrata fisica quantica. Ho così scoperto che non esistono veri misteri, ma solo nomi che ingannano, parole vane, slogan “spirituali”, dogmi o principi che creano bravi credenti, cioè buoni clienti. Siamo immersi in una realtà virtuale – una matrix – e abbiamo lo “strumento” per trasformarla. E’ il nostro corpo, capace di compiere l’alchimia organica se la nostra mente grigia smette di credere al dualismo o bipolarismo, alla “lotta tra bene e male”. L’Universo non è solo la misera porzione che appare agli strumenti scientifici, come riconoscono peraltro le stesse Scienze dello Spazio. Ignorando l’immane energia oscura che pullula dal “vuoto” che è presente in ogni atomo e quindi nel corpo umano che è composto di atomi, la “conoscenza” non sa usare il lato luminoso della FORZA che perciò nasconde.  Confrontando le mie sensazioni con le scoperte scientifiche, ho compreso che non è solo fantascienza, ma anche e soprattutto coscienza, uso della porzione più cospicua del proprio cervello, la materia bianca. E’ capace di usare l’energia oscura, come dimostra oggi la Risonanza Magnetica Funzionale e quella Luce nucleare che la fisica chiama “corrente neutra debole”. Così ho capito che non c’è un sapere da trasmettere, ma semmai uno da demolire per ritrovare e usare la vera Intelligenza, la VITA Cosmica.

                                                                         Giuliana Conforto

Chi è

Astrofisica prima, docente di meccanica classica e quantistica poi, oggi dedita all’evoluzione e alla liberazione del genere umano, Giuliana Conforto snida gli inganni che stregano la mente umana e la rendono succube di un sistema politico iniquo, una videocrazia che è diventata una debitocrazia. Con emozione, impegno rigoroso e mente scerna, penetra le pieghe nascoste che animano il mondo e il suo scrigno segreto: la materia nucleare. Con la comparsa improvvisa di antimateria si spiega e si conferma il Messaggio Evangelico, centrato sulla morte, la resurrezione e l’ascensione del corpo umano, secondo Giuliana Conforto che spazia su varie discipline e contribuisce a una cultura centrata sull’essere umano e rivolta alla realizzazione pratica di  un mondo giusto, saggio e prospero per tutti.  Per favorire il risveglio necessario propone l’uso del lato luminoso della FORZA. Non è fantascienza: è la corrente nucleare debole per quella particolare scienza, la fisica, che la scopre negli anni ’70 e la… dimentica, ignorando i suoi effetti sugli organismi. Il suo uso consente la cognizione diretta e l’integrità funzionale del cervello umano, conferma le tesi dei grandi saggi – Socrate, Pitagora, Dante Alighieri, Giordano Bruno, Leibniz ecc. – e le ripropone in una prospettiva che consente di comprendere gli eventi “misteriosi” in atto. Si dissocia in modo netto da certa “spiritualità” fatta di parole vane e slogan senza senso.
Tra le sue scoperte la FONTE DELLA VITA il vero Sole al centro della Terra che sta evolvendo e liberando la mente umana dalle memorie finte con le quali siamo “educati”. Un’altra sua scoperta è il grande inganno della scienza, il campo elettromagnetico, alla base di una tecnologia che non serve al benessere del genere umano, ma piuttosto a conservare la videocrazia in auge, fondata su un orizzonte culturale che comunque è in… dissoluzione.

Lascia un commento