Home / Eventi storici / ROMA – sabato 29 giugno 2013, dalle ore 19 ROMA diventa AMOR
foto di Mario Quagliuolo

ROMA – sabato 29 giugno 2013, dalle ore 19 ROMA diventa AMOR

c/o il Blow Up Café – il Barcone sul TEVERE – vicino a Ponte Cavour,
di fronte a Lungotevere Mellini, 7 –

Sabato 29 giugno 2013 – dalle 19:00 alle 21:00
Conferenza di Giuliana Conforto sul tema:

UNA NUOVA MENTE PER UN NUOVO UNIVERSO

Mentre chiesa e politica cambiano i volti, ma non i fatti, c’è una nuova mente umana che sta svelando il millenario inganno: l’universo osservato è un ologramma di cui la scienza ha osservato solo un video senza ascoltare l’audio – la MUSICA – che saggi e poeti hanno sempre sentito e cantato.
Mentre c’è chi “combatte” il riscaldamento globale, c’è chi ne sente il profumo di una trasformazione profonda, non crede più alla separazione, allo spazio vuoto in cielo e a un unico tempo in terra, utile a calcolare gli interessi bancari. 
C’è un’intima comunione tra cielo e terra, un’energia infinita che sentiamo come  bisogno di verità e di liberazione dall’inganno millenario che ha reso il mondo schiavo di ROMA – la sede centrale dell’Impero che divide et impera – la bella città che possiamo trasformare in AMOR.
C’è una radicale trasformazione in cielo e in terra. I media non la diffondono e i politici fingono di ignorarla. Vogliamo liberare Roma? Liberiamoci dal credo dominante, quello nel “dio unico” – il tempo – in base al quale si “deve” calcolare tutto. Nell’Universo Reale, ci sono infiniti tempi…

* * * * * *

Ingresso libero – è gradita la prenotazione presso: info@noesisedizioni.com
Sarà disponibile per la vendita il libro BABY SUN REVELATION 

 Alle ore 21:00 ci sarà una Cena Stellare offerta dal Ristobar “Buon Istante”
per prenotare scrivere a buonistante@gmail.com oppure chiamare Buon Istante 3346522596

Ti consiglio anche...

Ferrara, 18 aprile 2015 – Conferenza con esperienza pratica

Il cervello umano è un'antenna cosmica capace di usare l'energia oscura e di vedere ciò che occhi e strumenti non vedono... Possiamo rimetterla in funzione

Lascia un commento